Presentazione

Gli «Annali» sono la rivista del Centro Nazionale Studi Manzoniani. La pubblicazione rientra fra le attività previste dallo Statuto: l’art. 2 lo definisce «periodico che raccoglie saggi e analisi critiche della bibliografia pertinente l’opera di Alessandro Manzoni». Finora ne sono uscite due serie, giunte entrambe al settimo numero. La prima, iniziata del 1939, si è chiusa nel 1981 con il vol. VI; i precedenti erano usciti rispettivamente nel 1939 (vol. I), 1941(vol. II), 1942 (vol. III), 1943 (vol. IV), 1949 (vol. V), 1977 (vol. VII). La nuova serie, varata nel 1990, è terminata con il numero datato 2015 (vol. II: 1990; vol. III: 1994; vol. IV: 1999, voll. IV-V: 2001-2003,; vol. VI: 2005). A partire dal 2017 ha inizio la terza serie, che avrà una versione telematica ad accesso libero (open access).  

La rivista è aperta a contributi che abbiano per oggetto la figura del Manzoni, i suoi scritti, la sua biografia, la ricezione della sua opera, il contesto storico-culturale nel quale ha operato, nonché autori e argomenti considerabili (cum grano salis) affini o contigui al Manzoni per ragioni cronologiche, storiche, tematiche, teoriche: fra gli obiettivi di questa terza serie c’è la valorizzazione dell’opera manzoniana nella grande tradizione del romanzo occidentale e del Romanticismo europeo. Varrà comunque in ogni caso, come criterio di pertinenza, l’utilità rispetto allo sviluppo degli studi manzoniani.

 

Processo di revisione / Peer-review process

La rivista, che ha cadenza annuale, adotta il sistema di revisione del doppio cieco (double blind peer review process). I contributi proposti vengono trasmessi ai revisori anonimi solo dopo essere stati approvati da almeno due componenti del Comitato Scientifico.

Per la selezione dei contributi è dunque prevista la seguente procedura:

  • L’autore invia all’indirizzo email annali@casadelmanzoni.it un progetto di contributo in forma di riassunto (dimensioni: 2-3000 caratteri);
  • La rivista dà una risposta in tempi rapidi, un paio di settimane al massimo (s’intende che una risposta positiva non costituisce un automatico impegno alla pubblicazione del futuro testo);
  • L’autore invia il contributo, corredato da sintesi (abstract) in italiano e in inglese (1000 caratteri, spazi inclusi) e da parole-chiave (keywords). Il limite massimo per i contributi è di 50.000 caratteri, spazi inclusi;
  • Dopo il vaglio di due componenti del Comitato Scientifico, il testo viene trasmesso a due revisori esterni (referees), che avranno due mesi di tempo per formulare la loro valutazione;
  • La rivista comunica all’autore la risposta finale, che contiene la valutazione anonima dei revisori e un’indicazione operativa, secondo quattro possibilità: accettazione, accettazione con ritocchi o modifiche non essenziali, accettazione con correzioni significative, rifiuto.

Eventuali autocitazioni esplicite contenute nei testi pubblicati si intendono inserite, per motivi di fluidità stilistica e di chiarezza argomentativa,  dopo l'approvazione del contributo da parte dei revisori. 

Frequenza di pubblicazione

La rivista è annuale.

 

Politica di accesso libero / Open Access Policy

Gli «Annali Manzoniani» consentono accesso aperto e immediato, nella convinzione che rendere le ricerche disponibili liberamente al pubblico sostenga e agevoli la diffusione della conoscenza e il dibattito scientifico.

 

Codice etico di pubblicazione

È necessario che tutte le parti coinvolte nella pubblicazione - autore, editor della rivista, revisori ed editore - siano consapevoli degli standard etici richiesti e li condividano. Gli «Annali Manzoniani» adottano questo modello di codice etico.

 

Immagini in home page

Ad ogni caricamento della pagina compare un'immagine diversa.

Immagine 1:
Lettera a Luigi Pecchio, datata Brusuglio, 16 agosto 1833.
Archivio del Centro Nazionale Studi Manzoniani.

Immagine 2:
http://www.braidense.it/dire/immpsposi/pagine/004.htm
Francesco Gonin, bozza per l’illustrazione n. 4 dell'edizione 1840 dei Promessi sposi (Introduzione).
Proprietà della Biblioteca Nazionale Braidense - per gentile concessione del Ministero dei Beni e delle Attività Culturali e del Turismo. È vietata ogni ulteriore riproduzione o duplicazione con qualsiasi mezzo.

Immagine 3:
http://www.braidense.it/dire/immpsposi/pagine/078.htm
Francesco Gonin, bozza per l’illustrazione n. 78 dell'edizione 1840 dei Promessi sposi (cap. VII).
«Son venticinque berlinghe nuove, di quelle col sant’Ambrogio a cavallo, disse Tonio, levandosi un involtino di tasca» (cap. VIII).
Proprietà della Biblioteca Nazionale Braidense – per gentile concessione del Ministero dei Beni e delle Attività Culturali e del Turismo. È vietata ogni ulteriore riproduzione o duplicazione con qualsiasi mezzo.

Immagine 4:
Emilio Isgrò, La monaca di Monza, da I Promessi sposi cancellati per venticinque lettori e dieci appestati, Archivio Emilio Isgrò.

Immagine 5
Emilio Isgrò, L’occhio di Alessandro Manzoni (Ritratto di Hayez cancellato in bianco), Archivio Emilio Isgrò.